Ultima modifica: 23 dicembre 2017
"Giovanni da Castiglione" > Alternanza Scuola-Lavoro

Alternanza Scuola-Lavoro

1. Periodo

Fatta eccezione per la realizzazione di particolari progetti organizzati dalla scuola e costituenti parte integrante della progettazione annuale della classe, le attività di alternanza scuola-lavoro dovranno svolgersi nei periodi di sospensione delle lezioni, principalmente dall’11 giugno al 14 settembre del terzo e quarto anno liceale. Le 200 ore previste, mediamente 100 ore annue, potranno essere suddivise in due gruppi con autonomia.

2. Attività

Le attività dovranno essere congruenti all’indirizzo di studio, gli studenti potranno avanzare proposte in relazione ai propri interessi o a conoscenze personali di strutture ospitanti; ai fini di favorire l’orientamento al mondo del lavoro è preferibile che l’alternanza scuola-lavoro si svolga almeno in due strutture ospitanti diverse. In ogni caso sarà il Consiglio della classe di appartenenza che dovrà deliberare in merito.

3. Sicurezza

L’attività nelle strutture ospitanti prevede quale conditio sine qua non una preliminare formazione sulla sicurezza; la scuola porrà in essere attività corsuali in presenza e on line; lo svolgimento dovrà essere asseverato da un attestato finale, documento a disposizione della struttura ospitante e necessario per la stipula della convenzione.

4. Tutor

Gli studenti saranno seguiti da tutor scolastici, individuati tra i docenti della classe; questi seguiranno gli studenti assegnati nella fase di progettazione dell’alternanza scuola-lavoro (individuazione della struttura ospitante, definizione della tempistica, stipula della convenzione, sottoscrizione del patto formativo), dello svolgimento dell’attività con almeno una visita alla struttura ospitante, nel monitoraggio e rendicontazione didattica dell’iniziativa. Gli studenti saranno inoltre seguiti da un tutor aziendale messo a disposizione dalla struttura ospitante.

5. Tempistica

  • novembre-marzo: formazione sulla sicurezza
  • gennaio-maggio: individuazione dei tutor, delle strutture ospitanti, pianificazione delle attività
  • maggio: delibera del Consiglio di classe
  • maggio-10 giugno: stipula convenzione, patto formativo, predisposizione di tutta la documentazione
  • 11 giugno – 14 settembre: svolgimento attività
  • settembre: rendicontazione: valutazione delle attività da parte dei tutor, autovalutazione dello studente
  • ottobre: valutazione da parte del Consiglio e inserimento dei dati nel Registro elettronico

6. Crediti

L’obbligatorietà dell’alternanza scuola-lavoro ai sensi della L. 107/2015 fa sì che vengono abrogate le norme di accesso al credito formativo; lo svolgimento dell’attività e l’esito figureranno tuttavia nel registro elettronico e nel documento di accompagnamento dello studente all’esame di stato. Particolari attività, in relazione al periodo, alla complessità, all’esito potranno essere valutate dal Consiglio di classe per l’accesso al credito.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi